DISTURBI COMPORTAMENTO ALIMENTARE

SOVRAPPESO ED OBESITA'

Tra i disturbi del comportamento alimentare certamente sovrappeso ed obesita', piu' o meno grave, sono i piu' comuni. Esiste uno stretto rapporto tra questo disturbo del comportamento e disordini della sfera emotivo-affettiva e, piu' in generale, psichici. Per questo il recupero ed il mantenimento di un peso adeguato nascono da una sinergia tra un approccio psicologico-psichiatrico, che individui ed affronti le ragioni del disagio psichico, ed un'educazione alimentare corretta da parte di una nutrizionista, il tutto supportato dall'assunzione di integratori alimentari che aiutino a controllare l'assimilazione di grassi e carboidrati, principali alimenti responsabili dell'aumento di peso.

Il "semplice" approccio dietologico e' sovente destinato a mancare l'obiettivo o a raggiungerlo in maniera parziale e/o, soprattutto, temporanea, con un successivo rapido ritorno alla condizione di sovrappeso. Questo andamento, spesso fluttuante, del peso e' poi fonte di accentuazione dei sentimenti di frustrazione, di peggioramento dell'autostima e di progressiva riduzione della motivazione al recupero di una condizione di equilibrio e di benessere psico-fisico.

Per questo e' opportuno, innazitutto, un inquadramento del problema dal punto di vista medico ad escludere patologie (come ipotiroidismo e diabete, per citare le cause organiche piu' comuni) e psicologico-psichiatriche e quindi un inquadramento nutrizionale che fornisca elementi psicoeducazionali per un'alimentazione piu' appropriata e che eviti errori.

Naturalmente va evitato il ricorso a farmaci come amfetamine o simil-amfetamici, dannosi per l'organismo e che possono creare dipendenza, ed e' opportuno invece optare, come ausilio, per rimedi naturali che aiutino fisiologicamente il processo di dimagramento.

 

Aggiungi un commento

Stai utilizzando un software AdBlock, che blocca i captcha pubblicitari utilizzati su questo sito. Per poter inviare il tuo messaggio, disattiva AdBlock.